L'animazione e i giochi

Non sempre è necessario avere uno o più animatori per gestire l’animazione delle feste dei bambini. Certo è piuttosto comodo avere uno “specialista” ma questo comporta una certa spesa e, forse, un certo “distacco” partecipativo da parte dei genitori ad un evento di enorme importanza per i nostri bambini.

In questa sezione abbiamo messo insieme alcuni semplici consigli e un bel po’ di giochi, tipici delle feste di compleanno e per tutte le età; oltre ai giochi abbiamo incluso una sezione dedicata a imperdibili e divertenti indovinelli.

Siamo convinti che la conoscenza dei giochi, un po’ di guida e una bella voglia di divertirsi vi permetteranno di organizzare l’intera animazione. Leggi i singoli paragrafi e vedrai che non è poi così complicato (e quindi così stressante) organizzare i giochi.

Introduzione all’animazione fai-da-te

I giochi devono essere scelti in base all’età e allo spazio a disposizione. Il segreto è tenere tutti i bambini sempre impegnati (evitare, quindi, i giochi ad eliminazione o troppo dispersivi tipo “nascondino”).

Gli elementi più importanti per organizzare l’animazione della festa e dei relativi giochi sono:

la figura del coordinatore dei giochi, per garantire la gestione degli stessi

i premi, per agevolare il controllo del gruppo e per gratificare i “vincitori”

i materiali, necessari allo svolgimento del gioco

Il coordinatore dei giochi

Prima di tutto è necessario individuare uno o più coordinatori dei giochi, ovvero colui che di fatto sostituisce la figura dell’animatore. Il coordinatore può essere sempre lo stesso per tutta la festa o cambiare ogni volta che si passa ad un altro gioco.

Il coordinatore del gioco deve avere le seguenti caratteristiche:

– essere un genitore o altro bambino.

Nel caso sia un bambino deve essere il più  calmo (magari con qualche anno in più degli altri) e affidabile. Una volta individuato bisogna dargli un simbolo che lo faccia sentire speciale (uno scettro, uno spilla, un fischietto…) mentre si annuncia agli altri bambini che sarà lui a gestire il gioco.

Per dare il buon esempio sarebbe il caso che la mamma (e magari qualche altro genitore) partecipassero alle prime battute del gioco…

– conoscere il gioco e le sue regole

Oltre al coordinatore del gioco è consigliabile chiedere ad almeno un paio di genitori di tenersi pronti ad intervenire in caso ci siano eccessi nei comportamenti di alcuni bambini. Da questo punto di vista aiutano molto i giochi dove i bambini sono disposti in fila o in cerchio…

I Premi

Durante i preparativi non dimenticarti di mettere da parte dei “premi” per i bambini. Tutti gli animatori promettono di regalare ai bambini più bravi una sorpresa. Il premio dovrà essere un segreto per tutta la durata della festa; fai più volte allusioni riguardo i premi, questo renderà i bambini più curiosi e forse anche più tranquilli.

Non devi per forza acquistare qualcosa, puoi usare oggetti che si hanno già in casa.

I materiali

Ci sono giochi che non necessitano di alcun oggetto per il loro svolgimento, altri invece in cui è necessario dotarsi in anticipo del materiale occorrente.

Ogni gioco che troverai descritto riporta l’elenco eventuale dei materiali occorrenti.

I Giochi

I giochi descritti riguardano bambini di età indicativa compresa tra i 4 e i 10 anni.

Il  Bruco

Luogo prevalente: all’aperto

Materiale occorrente: nessuno

Si formano almeno due squadre che impersonano ognuna un bruco. I giocatori si dispongono in fila indiana a distanza ravvicinata ma senza toccarsi. Chi impersona la testa del bruco guida i movimenti della sua compagine: può camminare, correre, arretrare e inventarsi l’andatura che preferisce.
L’obiettivo di ogni squadra è quello di tagliare il “bruco” avversario in una parte del corpo, di solito quella in cui i giocatori si distanziano troppo tra di loro: insinuandosi poi nello spazio libero formatosi se ne ingloberà la parte finale (la coda) aumentando così la lunghezza.
Se i partecipanti sono molti è consigliabile formare in partenza diversi bruchi: la confusione è assicurata” Vince il bruco che, allo scadere del tempo prestabilito, risulta essere il più lungo.

La Botta

Luogo prevalente: sia in casa che all’aperto

Materiale occorrente: nessuno

I bambini sono in piedi in cerchio, senza prendersi per mano. Un bambino sta all’esterno e gira lentamente attorno al cerchio. Improvvisamente il bambino che è fuori dal cerchio dà una piccola “botta” sulla schiena di un bambino (da qui che viene chiamato il gioco della botta) e si mette a correre attorno al cerchio.
Chi è toccato deve a sua volta correre nel senso opposto sempre attorno al cerchio.
Chi dei due raggiunge per primo il posto lasciato libero vince.
Chi rimane senza posto dà inizio ad un altro gioco.

Palla avvelenata

Luogo prevalente: all’aperto

Materiale occorrente: una palla

Si formano 2 squadre, schierate ciascuna in un campo di circa 20 x10 metri. Assegnata a sorte la palla, per effettuare il primo tiro, il giocatore che ne è in possesso la lancia nel campo avverso, allo scopo di colpire uno degli avversari. Se il tiro va a segno, cioè colpisce senza rimbalzo un avversario, questi diviene prigioniero e va a disporsi dietro la linea di fondo del campo nemico. Se la palla viene presa al volo e trattenuta, il giocatore non viene fatto prigioniero. La palla viene rilanciata nell’altro campo e così di seguito, fino ad eliminazione completa dei giocatori di una delle due squadre. Anche i prigionieri partecipano al gioco, poiché la palla che varca la linea di fondo spetta a loro, che hanno il diritto di tiro sugli avversari, con le conseguenze già illustrate. I prigionieri possono essere liberati, se riescono a prendere al volo una palla lanciata da un proprio compagno di gioco.

Le mosse ripetute

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: nessuno

I bambini si dispongono in cerchio; il primo giocatore comincia a fare una mossa (per esempio far dondolare i pollici). Il secondo bambino fa dondolare i pollici e fa un’altra mossa (per esempio si tira le orecchie).
Il terzo dondola i pollici, si tira le orecchie e magari batte le mani. Ognuno fa tutte le mosse già fatte e ne aggiunge una nuova.Vince chi riesce a fare il maggior numero di mosse senza sbagliare. Lo scopo del gioco è fare il maggior numero di mosse senza sbagliare.

Gioco dei mimi

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: nessuno

Dividete i bambini in due squadre. Scrivete dei verbi, dei titoli di film, cartoni animati o canzoni su un foglietto e a turno i bambini devono mimarli per farli indovinare alla propria squadra. Se indovinano va avanti la squadra altrimenti passa il turno all’altra.

Gioco della palla fissa

Luogo prevalente: all’aperto

Materiale occorrente: una palla

:Un bambino lancia la palla in aria e deve battere le mani 3 volte, intanto tutti gli altri bambini cercano di correre più lontano possibile. Quando il bambino che ha lanciato la palla la riprende grida ” Palla fissa ” e gli altri bambini devono fermarsi e restare immobili. Il bambino con la palla tira la palla verso uno dei bambini fermi e deve cercare di colpirlo; chi è sotto tiro non può assolutamente muovere i piedi, ma può muovere il corpo per evitare di essere colpito. Chi viene colpito è il prossimo che tirerà la palla.

Fuoco / Acqua

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: barattoli e cucchiai, tanti quanti sono i bambini

I giocatori si siedono in circolo, ciascuno con un cucchiaio e un barattolo vuoto in mano. Si tira a sorte chi deve indovinare e lo si fa uscire. Mentre è fuori gli altri giocatori scelgono un oggetto che egli deve trovare nella stanza, come per esempio un libro, la maniglia di una porta, una finestra. Quando i giocatori cominciano a battere leggermente i barattoli col cucchiaio, l’indovino torna nella stanza. Egli deve cercare di qua e di là: quando si avvicina all’oggetto che è stato scelto, i giocatori colpiscono con maggior forza il barattolo; quando si allontana, battono più leggermente. Quando l’indovino trova l’oggetto, sceglie un altro da mandare fuori.

Gioco della moneta

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: una moneta

I bambini si siedono intorno a un tavolo, vicinissimi uno all’altro. Un bambino, che sarà il capogioco, ha in mano una moneta, la stringe in pugno e nasconde le mani sotto il tavolo: tutti gli altri infileranno le mani sotto il tavolo. A questo punto la moneta passa nelle mani di un altro bambino che è alla sua destra o alla sua sinistra. Il tutto deve avvenire nel massimo silenzio e senza risolini che possono far capire quale sia il viaggio della moneta da ritrovare. Chi riceve la moneta, la mette nel pugno destro, poi nel sinistro, ancora nel destro ed intanto decide a chi ripassarla. Ad un certo punto il capogioco dirà: “Mani in alto!” e tutti dovranno alzare le mani stringendole a pugno. Se il bambino capogioco non riesce a capire dove sia la moneta, potrà ancora ordinare: “Mani in tavola!”. A quel quel punto gli altri bambini devono mettere le mani sul tavolo tenendo le dita ben distese ed aderenti al tavolo. Se indovina chi ha la moneta, la penitenza la dovrà fare lui.

Il gioco delle mollette

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: diverse decine di mollette

Si dividono i bambini in due squadre e ognuna di loro sceglie un compagno sul quale andranno attaccate le mollette. Un adulto che organizza i giochi lancerà a terra tante mollette e fatto partire il tempo i bambini devono correre per attaccare al proprio compagno più mollette possibili. Vince ovviamente la squadra con più mollette. Terminato il gioco è simpatica un foto ricordo sui compagni ricoperti di mollette.

Il gioco del sacchetto magico

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: vari oggetti della casa

Si prepara un sacchetto con dentro qualche oggetto (es. cucchiaino, matita, righello, imbuto, limone, collana ecc…). Si invita un bambino a mettere la mano nel sacchetto o scatola. Su un foglio segnerà cosa ha riconosciuto. Vince chi riesce ad indovinare più oggetti.

Il gioco della pasta

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: quattro formati di pasta

:In due contenitori si metteranno i quattro tipi di pasta mischiati. Ognuna delle due squadre riceverà un contenitore e nel più breve tempo possibile deve saper dividere  i quattro formati. Vince chi finisce prima o chi ha avuto meno penalità per eventuali errori.

Il gioco del cane e lupo

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: nessuno

Tutti i concorrenti si dispongono in cerchio tranne un giocatore designato con una conta, il quale deve far camminare fuori dal cerchio e battere sulla spalla di ognuno dicendo CANE!. Quando lo riterrà opportuno, battendo sulla spalla di un giocatore dirà LUPO! Colui che è stato chiamato “lupo” dovrà rincorrere il giocatore esterno attorno al cerchio fino a ritornare al proprio posto rimasto vuoto. Se non riesce a piazzarsi prima del rivale, il “lupo” finisce all’interno del cerchio e vi rimane fino al momento in cui qualcun altro non lo sostituisce perché gli è toccato la medesima sorte. Se invece riesce a rimpossessarsi del proprio posto, il gioco ricomincia dall’inizio.

La sedia che scotta

Luogo prevalente: in casa

Materiale occorrente: tante sedie quanti sono i giocatori

Si mettono in cerchio tante sedie quanti sono i bambini che partecipano al gioco. Per decidere chi deve stare al centro del cerchio si tira a sorte. La sedia di questo bambino, che resta vuota, é la sedia che scotta. I giocatori devono cambiar di posto continuamente per impedire al bambino che è sotto di sedersi.
Egli può in ogni momento gridare: “Cambio!” e allora tutti i giocatori devono cambiare sedia, dandogli maggior possibilità di conquistare un posto. Quando il bambino riesce a sedersi, va sotto il giocatore che ha perso la sedia.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...